Vendita online piante di Susini in vaso. Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a solo € 50,00. Shipping in Europe is available.

I susini appartengono alla famiglia delle Rosacee Prunoidee (come il pesco, il ciliegio e l’albicocco).

In base agli studi più recenti la sua area di provenienza risulta molto ampia e comprende l’Europa centrale e l’Asia centro-occidentale, in particolare la Cina.

La coltivazione di questa pianta era praticata in Medio Oriente già durante l’epoca preistorica.

Le prime notizie relative alla sua diffusione negli orti europei risalgono al 1500 a.C.

I susini erano noti anche agli antichi Romani, che ne consumavano i frutti.

Plinio, nel 1° secolo d.C., riporta la descrizione di numerose varietà coltivate di questa pianta.

I maggiori produttori europei di susine sono Italia, Francia e Germania.

I frutti di questa pianta sono di due tipi: le prugne e le susine.

L’Italia, la Francia e la Germania sono i principali Paesi europei produttori di prugne e di susine destinate al consumo diretto e alla trasformazione in marmellate, confetture e frutta essiccata.

Il susino viene oggi coltivato negli orti familiari di diverse regioni italiane, sia del Nord sia del Sud.

La coltivazione specializzata è invece molto concentrata: circa il 70% dei frutti venduti sul mercato italiano proviene dall’Emilia-Romagna e dalla Campania.

Carta d’Identità


Nome scientifico


Prunus domestica

Famiglia


Rosacee Prunoidee

Inglese: plum-tree.
Francese: prunier.
Tedesco: pflaumenbaum.
Spagnolo: ciruelo.

Parte utilizzata


Frutto

Come si impianta


Profondità: 20-30 cm.
Distanza tra le file: 4-5 m.
Distanza tra le piante: 3-4 m.
N° piante/10 mq: 0,8 circa.

Ciclo annuale


Germogiamento: Marzo, Aprile.
Fioritura: metà Marzo, inizio Aprile.
Raccolta: Da Giugno a Settembre.
Resa media: 2 kg/mq.

Conservazione


per 10-15 giorni alla temperatura di 1-4 °C
Altri metodi: surgelamento, essiccazione.


Visualizzazione di tutti i 75 risultati