Agrumi Arancio Dolce – Citrus Sinensis – vaso 28

 65,00

Disponibilità

Immediata.

Spedizione

Gratuita in Italia.

Dettagli Vendita

*Altezza: 110-130 cm.

Vaso: ø 28 cm.

*L’Altezza della Pianta può variare a seconda delle Stagioni, della Potatura e Manutenzione della stessa.

 

Descrizione

Recensioni
Gentile Cliente, la sua soddisfazione è la nostra priorità. La sua Recensione aiuterebbe veramente a far crescere il nostro piccolo Business e sarebbe molto apprezzata non solo da noi, anche dalla nostra Community e dai prossimi Clienti. Come fare per lasciare una Recensione? Nella seconda Tabella “Recensioni”, qui in alto alla sua destra, potrà lasciare il suo Voto e Recensione della Pianta da Lei acquistata. Semplice e veloce! Grazie per il tempo che ci vorrà dedicare!
Origine
  • Categoria: Agrumi, Arancio, Arancio Dolce, Citrus Sinensis.
Fiori
  • Epoca Fioritura: Primavera.
Maturazione
  • Epoca: Autunno – Inverno.
Risorse

L’Arancio

A seguire una sintesi di: Coltivare l’Arancio, la guida completa.

L’Arancio è una pianta arborea sempreverde che può dare una produzione abbondante per un periodo superiore a 20 anni.

Il fusto ed i rami

Il fusto è unico, ha un’altezza variabile da 1/2 m a oltre 2 m e sorregge la chioma.

Questa è abbastanza ampia ed è formata da 3 tipi di rami di diversa grandezza, elencati qui di seguito.

Le branche primarie, in numero variabile da 3 a 6, sono attaccate direttamente al tronco; esse hanno dimensioni abbastanza grandi.

Le branche secondarie si sviluppano dalle branche primarie e costituiscono insieme a queste lo scheletro permanente della chioma.

Esse vanno potate soltanto durante i primi anni della crescita, quando è necessario dare la forma definitiva alla pianta.

I rami fruttiferi sono collegati alle branche secondarie oppure direttamente alle primarie.

Dopo che hanno fruttificato, questi rami vanno periodicamente rinnovati per mezzo di una potatura ordinaria.

I fiori

I fiori, denominati zagare, sono bianchi e sbocciano nel periodo compreso tra la fine di febbraio e la fine di giugno.

La crescita

L’arancio, come tutte le piante da frutto, ha una crescita piuttosto lenta, che si può riassumere nelle 4 fasi elencate qui di seguito.

La fase improduttiva: dopo l’impianto, per 3-4 anni, si sviluppano solo gli organi vegetativi: foglie, fusti, radici.

La fase di produttività crescente: la produzione, che è iniziata nel quarto o quinto anno dopo l’impianto, aumenta fino a raggiungere i massimi livelli quando la pianta ha 9-10 anni di vita.

La fase di produttività costante: dura 18-20 anni.

La fase di produttività decrescente: comincia 18-20 anni dopo l’impianto. La riduzione della produzione avviene con ritmi diversi a seconda della varietà.

Le esigenze ambientali

L’arancio richiede per crescere molta luce.

Predilige perciò le posizioni soleggiate e non tollera l’ombra nemmeno per poche ore al giorno.

Nelle regioni dell’Italia meridionale, questa pianta può essere coltivata anche in collina, ad altezze non superiori ai 400 m, perché non resiste bene alfreddo.

Se la temperatura tocca valori inferiori agli 0 °C la pianta subisce gravi danni.

È bene ricordare che, durante l’inverno, l’arancio non perde le foglie e non attraversa lo stadio di riposo vegetativo.

Un periodo molto critico è rappresentato dall’inizio della primavera: le brinate primaverili possono distruggere i fiori, che sbocciano nel mese di marzo, talvolta anche alla fine di febbraio.

Per questo motivo si consiglia di non coltivare l’arancio nelle località in cui l’inverno si protrae per lungo tempo e nelle quali esiste il rischio che si verifichino brinate anche a primavera inoltrata.

Il terreno più adatto per la crescita di questa coltura è fresco, ricco di sostanza organica e neutro, con un pH compreso tra i valori 6,5 e 7,5.

L’arancio cresce stentatamente nei terreni molto ricchi di argilla, perché non tollera bene i fenomeni di ristagno idrico che frequentemente si verificano sulla superficie di questo tipo di suoli.

Quando il terreno è eccessivamente umido, in ristagno di lunga durata (superiore a 2-3 giorni) può danneggiare la crescita delle radici, che possono morire per asfissia.

La piantano tollera bene nemmeno i terreni che contengono calcare in percentuale superiore al 5-6%.

In questo caso le foglie potrebbero ingiallire perché un elevato tasso di calcare impedisce l’assorbimento del ferro da parte delle radici.

Continuare a leggere…

Che cosa c’è in 100 gr. di Arance

  • Parte commestibile 80%
  • Ferro mg 0.20
  • Proteine totali g 0.80
  • Sodio mg 3.00
  • Lipidi totali g 0.30
  • Potassio mg 200.00
  • Glucidi totali g 9.30
  • Fosforo mg 22.00
  • Amido g 0.00
  • Vitamina B1 mg 0.06
  • Glucidi solubili g 9.30
  • Vitamina B2 mg 0.05
  • Energia Cal 41.00
  • Vitamina PP mg 0.30
  • Fibra alimentare g 1.90
  • Vitamina A mcc 71.00
  • Colesterolo mg 0.00
  • Vitamina C mg 50.00
  • Calcio mg 49.00

Fotografia e Testo Copyright © PDPK. Ogni sua riproduzione è vietata. Tutti i Diritti sono Riservati.

Recensioni

Non ci sono Recensioni.

Lasciare una Recensione per primo “Agrumi Arancio Dolce – Citrus Sinensis – vaso 28”

 

Puoi essere interessato anche a …